IoT Acceleration, promosso da Fondazione Lars Magnus Ericsson e Fondazione Mondo Digitale, è un progetto-concorso per accompagnare le nuove generazioni nella "società connessa" e prevenire i fenomeni di educational mismatch, skill mismatch e digital mismatch. Rivolto agli studenti delle scuole superiori, il progetto si propone l’obiettivo di orientare i giovani alla cultura tecnica e scientifica, promuovendo un uso consapevole e responsabile degli strumenti di connessione.

 

Nell'edizione pilota vengono lanciate due diverse call, una destinata alle scuole e l'altra agli studenti, come singoli partecipanti:

  • la CALL PER LE SCUOLE seleziona 10 classi per un totale di 200 studenti circa che per 3 mesi sono destinatari di un programma di formazione, in presenza e a distanza, dedicato allo sviluppo di app e soluzioni web innovative per facilitare la condivisione e la connessione tra le persone nei contesti urbani a rischio di esclusione sociale e digitale.
  • la CALL PER GLI STUDENTI seleziona 20 ragazze e ragazzi che possono partecipare singolarmente o in team (massimo tre). I giovani selezionati per tre mesi lavorano negli ambienti digitali della Palestra dell'Innovazione, supportati dai coach, per realizzare il prototipo della loro applicazione .

 

Al termine della formazione tutti i giovani si sfidano in un hackathon presso la Palestra dell'Innovazione. La giuria seleziona 5 finalisti che presentano la loro idea con un elevator pitch.

 

DURATA

5 mesi

 

TARGET

220 studenti delle secondarie di secondo grado della Regione Lazio

Ragazze e ragazzi di 15-19 anni

 

OBIETTIVI

  • orientare alla cultura tecnica e scientifica
  • stimolare creatività, capacità progettuali e cultura del saper fare
  • sostenere l'attitudine al lavoro di gruppo e alla cooperazione
  • sviluppare competenze di problem solving
  • formare con un approccio interdisciplinare
  • promuovere la cultura della condivisione e della open innovation
  • promuovere l'uso consapevole e responsabile degli strumenti di connessione
  • incentivare lo spirito imprenditoriale dei più giovani verso modelli di business più agili e innovativi.

 


IoTAcceleration_ProgrammaDidattico.pdfIoTAcceleration_ProgrammaDidattico.pdf

Neet è l'acronimo inglese di "Not (engaged) in Education, Employment or Training", cioè giovani che non lavorano e non studiano. In Italia la quota di giovani tra i 15 e i 29 anni fuori dal processo formativo e produttivo continua ad aumentare e si rischia anche una maggiore difficoltà di reinserimento.

Il progetto MEET NO NEET, partendo da questo presupposto si rivolge a giovani studenti per fornire loro strumenti innovativi e competenze necessarie per entrare nel mondo del lavoro attraverso un processo di innovazione a tutto campo: dalla formazione esperienziale al project management passando per le IT skills e l'autoimprenditorialità. Obiettivo del progetto è quello di contribuire allo sviluppo sociale ed economico del Paese attraverso il sostegno dei giovani nell'elaborazione di idee, nella realizzazione dei loro progetti di impresa e nell'accesso al mondo del lavoro.

Laboratori dedicati ai giovani fra i 15 e i 29 anni, all'interno della Palestra dell'Innovazione (Phyrtual Innovation Gym) della Fondazione Mondo Digitale, per l'apprendimento esperienziale in quattro diversi ambienti didattici: fab lab, immersive lab, game lab e video lab. In una settimana il percorso "immersivo” nelle diverse tecnologie emergenti del mercato digitale, approfondendo contenuti e strumenti. Inoltre è previsto un percorso motivazionale e di autoconsapevolezza per orientarsi meglio nella ricerca del lavoro.


The ComeON! course is implemented at the level of secondary schools and the project-based methodology makes use of teams of young and senior volunteers coordinated by school teachers from 5 European countries (Hungary, Italy Netherlands, Romania and Spain). Its central aim is to stimulate the creation, learning and realization of intergenerational teams working on projects for the improvement of the community (i.e., social innovations).